ASD Aranova News

tutte le notizie della squadra rossoblù

Flavio Storti “Costruiamo l’Aranova del domani”

Per la rubrica dedicata alle interviste ai protagonisti dello staff rossoblù, oggi abbiamo posto alcune domande a Mister Flavio Storti, attuale allenatore della categoria esordienti classe 2006…

2018-02-12-PHOTO-00000147Mister buongiorno, partiamo dalla prima domanda, l’anno passato ha guidato gli allievi classe 2000 raggiungendo ottimi risultati culminati con la vittoria della coppa disciplina, quest’anno invece guida una categoria molto diversa per età e per obiettivi come gli esordienti … come mai ?

“Si l’anno scorso ho guidato un gruppo eccezionale, ma era arrivato il momento di passare la mano a mister Morelli, sentivo di dover ricominciare. Quando la società mi ha proposto di prendere il gruppo dei 2006 inizialmente ero abbastanza scettico e molto dubbioso se accettare o meno, credevo che mi sarebbe mancato l’agonismo delle categorie più grandi, ma dopo un colloquio con il direttore sportivo Alessio Mursia e il responsabile dell’attività di base Rinaldo Tognazzi, non ho avuto nessun dubbio e ho cominciato quest’avventura…”

Mister ormai sono passati 6 mesi dall’inizio del suo lavoro con questo gruppo ci potrebbe fare un resoconto ?

” Ho ereditato un gruppo molto buono su cui si era lavorato bene, sicuramente questo mi ha aiutato nel mio percorso. Con la società ci siamo posti l’obiettivo di portare la maggior parte di questi ragazzi in agonistica cercando però di strutturarli in modo tale da consentirgli di avere una buona base tecnica e una discreta padronanza del mezzo. Devo dire che i ragazzi stanno lavorando molto bene e in maniera omogenea. La crescita da settembre ad oggi è stata veramente notevole sotto tutti i punti di vista e soprattutto vedo nei ragazzi un notevole sviluppo della loro autostima”

Mister è da poco diventato istruttore di primo livello del metodo coerver coatching , ci può spiegare in cosa consiste ?

” Io baso tutti i miei allenamenti su questo metodo… che è il metodo n°1 al mondo utilizzato dalla maggior parte della squadre professionistiche: Perugia (con la quale siamo affiliati), Inter, Roma, Real Madrid e tante altre sia in Italia che all’estero. Obiettivo del metodo coerver è quello di sviluppare giocatori specializzati, fiduciosi e creativi. Io credo nelle dinamiche tattiche di squadra, ma penso che sia prioritario avere delle buone basi tecniche, coordinative e di controllo del mezzo. Vorrei riuscire a creare dei giocatori pensanti !”

Mister questo per lei è il secondo anno in rossoblù, come si sta sviluppando il settore giovanile ?

” I risultati del lavoro che è stato fatto si vedono… quando l’anno scorso iniziai a lavorare qui, convinto da quello che allora era il nuovo responsabile dell’agonistica Alessio Mursia, sapevamo che il lavoro sarebbe stato duro e che avremmo incontrato molti ostacoli, ma devo dire che questa scommessa sta ripagando. Abbiamo qualche categoria che sta lottando duramente per prendere i titoli che ci mancano. A me è stato dato il compito di costruire l’Aranova del domani e ne sono fiero !”

Ora usciamo per un attimo dal calcio e parliamo di musica, la sua seconda grande passione …

La musica è il mio secondo amore, dopo il calcio ovviamente… Lavoro in molti locali in cui mi esibisco sia con il piano bar, ma anche come cantautore. La cosa più bella che credo accomuni la musica con il calcio sia la possibilità di condividere queste due passioni con gli altri …

Forza Aranova !

 

Leave a Reply